Cinema

Extravergine

extravergine

Dafne ha ventinove anni, viene dalla Puglia e scrive sulla rivista più trendy di Milano – Audrey – occupandosi però della rubrica meno seguita, quella dei libri. Ma qualcosa la fa sentire diversa: Dafne Amoroso, alla soglia dei trent’anni, è ancora vergine.

Figlia di Irene, mamma invadente dai costumi sessuali estremamente libertini, Dafne vive in un appartamento condiviso con la coinquilina Ginevra.

Tutto è però destinato a cambiare quando il direttore della rivista annuncia dei tagli di personale: le rubriche meno seguite verranno cancellate. Contemporaneamente, Irene decide che smetterà di mandare il mensile alla figlia. Dafne, disperata, si reca a comprare un costume per la festa aziendale in maschera, durante la quale spera di convincere il capo a non farsi licenziare. E proprio all’esclusivo party, per una serie di (s)fortunate circostanze, si ritroverà a scambiare il suo travestimento con una donna misteriosa che le darà in cambio il suo costume da Marge Simpson.

Il giorno seguente, però, un video pornografico amatoriale con protagonista una misteriosa “Hot Marge” (della quale non si riconosce l’identità) inizia a circolare su internet diventando virale. Dafne è dapprima sconvolta viene convocata dal direttore con la certezza di essere licenziata, invece con sua grande sorpresa si complimenta per il boom di visualizzazioni ottenute. Tutti sono infatti convinti che sia lei la disinibita Hot Marge del video, così le viene offerto il ruolo di sex columnist della rivista.

Dafne ormai senza scelta, si trova a dover accettare: proprio lei, ancora vergine, scriverà di sesso.

 

Link alla pagina di Wikipedia
Articolo tratto da Il Corriere.it di Aldo Grasso
Intervista a Roberta Torre di Chiara Poli per Mondofox.it

Video